Moving School 21

Mettiamo in movimento cose, corpi e… menti!

Moving School 21 promuove azioni in rete orientate alla promozione della salute, educazione alla cittadinanza, innovazione didattica della scuola primaria e dell’infanzia.

Azioni e progetti che – coinvolgendo una serie di istituzioni universitarie europee, scuole in rete, enti locali, Aziende ULSS, associazioni – promuovono la salute, il movimento e la partecipazione, per migliorare la qualità della vita e degli spazi dentro e fuori la scuola.

Moving School 21 sviluppa gli aspetti legati alla partecipazione e alla relazione tra bambini e città proponendo il movimento come fattore di miglioramento per riorganizzare i tempi e gli spazi della scuola e della città.

Disagi come le ridotte possibilità di movimento nel proprio ambiente di vita incidono negativamente sulla qualità dell’infanzia, sui comportamenti e sull’apprendimento: iperattività e aggressività comportano mancanza di concentrazione e senso di disorientamento.

Attraverso la progettazione partecipata con i bambini e l’utilizzo di strumenti e metodi innovativi, Moving School integra movimento e stili di vita, educazione alla salute e didattica.

Scuola in movimento richiama un’immagine concreta, che ha a che fare con la fisicità – dei corpi e degli spazi che li ospitano – ma è anche metafora: significa mettere in movimento le risorse intellettuali e creative per riflettere e promuovere una scuola e una città sana, con tempi e spazi che ci permettono distare bene.

Il riferimento ad Agenda 21 locale riguarda gli orientamenti in essa contenuti per la promozione di uno sviluppo urbano sostenibile e della cittadinanza attiva attraverso l’apertura dei processi decisionali ai soggetti direttamente coinvolti.

La Nostra Storia

Moving School 21 nasce nel 2002 da un confronto internazionale tra università di 5 Paesi europei sul tema della qualità della vita urbana, della salute, del rapporto tra bambini e città. È stato avviato dalla Freie Universitat di Berlino in collaborazione con l’Università IUAV di Venezia – corso post lauream ‘Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile’ che ha sviluppato in particolare gli aspetti legati alla partecipazione e alla progettazione urbana.

Nel 2003 e 2004 sono stati realizzati due Programmi Intensivi Erasmus (Berlino 2003, Venezia 2004, con la partecipazione di 5 università europee) e il modello è stato sperimentato per la prima volta in 4 scuole primarie (2 italiane, 1 inglese, 1 tedesca come capofila) nel progetto Socrates Comenius – KCS – Kids Create School.

Tutte e quattro le scuole hanno avviato la trasformazione degli spazi scolastici e del contesto urbano circostante la scuola permettendo ai bambini di fare esperienza in autonomia nel gioco e nei percorsi casa scuola e hanno sperimentato strumenti innovativi per promuovere nella pratica quotidiana il movimento.

I nostri obbiettivi

Moving School 21 promuove azioni in rete orientate alla promozione della salute, educazione alla cittadinanza, innovazione didattica della scuola primaria e dell’infanzia. Azioni e progetti che – coinvolgendo una serie di istituzioni universitarie europee, scuole in rete, enti locali, Aziende ULSS, associazioni – promuovono la salute, il movimento e la partecipazione, per migliorare la qualità della vita e degli spazi dentro e fuori la scuola.

Moving School 21 sviluppa gli aspetti legati alla partecipazione e alla relazione tra bambini e città proponendo il movimento come fattore di miglioramento per riorganizzare i tempi e gli spazi della scuola e della città.

 

Disagi come le ridotte possibilità di movimento nel proprio ambiente di vita incidono negativamente sulla qualità dell’infanzia, sui comportamenti e sull’apprendimento: iperattività e aggressività comportano mancanza di concentrazione e senso di disorientamento.

Attraverso la progettazione partecipata con i bambini e l’utilizzo di strumenti e metodi innovativi, Moving School integra movimento e stili di vita, educazione alla salute e didattica.

Scuola in movimento richiama un’immagine concreta, che ha a che fare con la fisicità – dei corpi e degli spazi che li ospitano – ma è anche metafora: significa mettere in movimento le risorse intellettuali e creative per riflettere e promuovere una scuola e una città sana, con tempi e spazi che ci permettono di stare bene.

Il riferimento ad Agenda 21 locale riguarda gli orientamenti in essa contenuti per la promozione di uno sviluppo urbano sostenibile e della cittadinanza attiva attraverso l’apertura dei processi decisionali ai soggetti direttamente coinvolti.

Esperienze

2003/2005

IP ERASMUS MOVING SCHOOL 21
Programmi intensivi interdisciplinari a Berlino (2003) e a Venezia (2004) su educazione, promozione della salute, progettazione urbana e sviluppo sostenibile delle città dopo Agenda 21.
I due programmi intensivi hanno fatto incontrare docenti e studenti provenienti da 5 Università europee (Berlino/DE, Venezia/IT, Praga/CZ, Gand/BE, Bath/GB): 20 giorni di confronto con lezioni teoriche, laboratori, incontri con enti locali, scuole, associazioni, lavoro sul campo.
Il focus principale è stato il rapporto tra spazio educativo e spazio fisico e urbano e l’azione locale partecipata per la trasformazione degli spazi e per la sensibilizzazione sui stili di vita e comportamenti sostenibili.
Nel corso dei due seminari è stato perfezionato il modello Moving School 21, che ha dato vita a progetti sperimentali con scuole primarie, enti locali, agenzie per la salute.

2006/2007

2007 – 100 CIM PER BERLINO

100 CIM per Berlino è un progetto promosso da UNFALKASSE (Assicurazione Infortuni per l’Infanzia) per promuovere la salute attraverso la pratica quotidiana del movimento nelle scuole. Il progetto è curato dall’Associazione BERLINbewegt di Berlino e coordinato dal prof. Stephan Riegger.

Il Cantiere in Movimento è uno strumento poliedrico ideato in Germania dagli studiosi Landau e Klaus Miedzinski negli anni ’80, secondo principi pedagogici, motori e della salute allo scopo di favorire il gioco di gruppo.
L’Associazione BERLINbewegt e V. di Berlino ha sviluppato a partire dal 2000 un progetto pedagogico, curando gli aspetti educativi e didattici allo scopo di facilitarne l’uso, le attività di osservazione, le connessioni tra gioco, movimento e apprendimento.

2007 – L’ETÀ CREATIVA: ESPERIENZE INTERNAZIONALI IN RASSEGNA “CANTIERE IN MOVIMENTO”

Laboratori di creatività motoria per giocare, cooperare, comunicare è stata la prima iniziativa del progetto “L’età creativa”, rassegna che Valenza dedica in primo luogo alle bambine e ai bambini, ma anche alle ragazze, ai ragazzi e agli adulti proponendo esperienze nazionali ed internazionali, laboratori, momenti di riflessione culturale, spettacoli ed incontri sui vari linguaggi della creatività infantile.
Dal 26 aprile al 11 maggio 2008 sono stati realizzati laboratori quotidiani con i bambini, seminari per insegnanti ed educatori sui temi del linguaggio del corpo e della comunicazione, evento di animazione urbana Valenza creativa – alla scoperta della città attraverso il movimento e il gioco.
Responsabile scientifico della rassegna è il dott. Daniele Novara, Direttore del Centro Psicopedagogico per la Pace e la Gestione dei Conflitti di Piacenza.

2007 – MOVING SCHOOL 21 IT RICERCA AZIONE IN RETE

Moving School 21 è un progetto interistituzionale di ricerca azione che comprende scuole, Aziende Sanitarie Locali, enti locali e altre istituzioni del territorio. Il primo progetto in rete è stato promosso nel programma di iniziative di educazione alla salute dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Treviso nel 2006-07.

La rete è attiva dal 4 luglio 2007. Hanno sostenuto e/o collaborato alle attività della rete:
Associazione Nazionale CAMINA – Città Amiche dell’infanzia e dell’adolescenza, la Provincia di Treviso, il Meta Distretto Veneto della Bioedilizia, aziende sanitarie locali, enti locali.
Il progetto prevede la collaborazione e lo scambio di informazioni, dati, esperienze, con analoghe istituzioni della città di Berlino.

KCS KIDS CREATE SCHOOL. La scuola creata dai bambini, Socrates Comenius 2005/2006

Il progetto KCS ha costituito il primo campo di sperimentazione del Modello Moving School 21 in 4 scuole primarie di 3 paesi europei.

Un progetto che coinvolgendo una serie di istituzioni universitarie europee e scuole primarie coordinate tra loro promuove la salute, il movimento e la partecipazione, migliorando la qualità della vita e degli spazi dentro e fuori la scuola.

Sono stati sperimentati interventi su tre livelli, tra loro legati e connessi all’edificio scolastico:

INDOOR: lo spazio interno, in particolare l’aula e la sua gestione;
OUTDOOR: i cortili scolastici;
URBAN: spazi e percorsi urbani all’intorno – Scarpe Blu 200 Km a piedi all’anno.

I tre livelli si implementano tra loro: le attività di movimento proposte all’interno della scuola, oltre a favorire il benessere e a promuovere l’apprendimento attraverso il gioco, migliorano la percezione e la consapevolezza spaziale nei bambini e di conseguenza le loro capacità nella progettazione partecipata dei cortili e dei percorsi urbani.

2008/2009 v
2010/2011
  • UNA CITTÀ PER VIVERE BENE – ROMA 20/21 GIUGNO 2011

    Progetto Nazionale di Promozione dell’Attività Motoria – Roma, Auditorium Ministero della Salute
    Rivolto in particolare a dirigenti e personale tecnico del Servizio Sanitario e degli Enti Locali che operano in modo integrato nella concertazione/pianificazione/valutazione degli strumenti urbanistici. L’Associazione onlus Moving School 21 ha partecipato ai lavori con il laboratorio “La trasformazione urbana a partire dalle scuole come strutture sensibili”. Materiali

    SEMINARIO: AMBIENTE URBANO, SALUTE, SICUREZZA: CITTÀ E SCUOLE FANNO RETE

    Sala Consiglieri – Palazzo dal Pozzo della Cisterna, Via Maria Vittoria, 12 – Torino, 31 marzo 2011
    Seminario rivolto a tecnici, amministratori, insegnanti della Provincia di Torino

    Conduzione: Associazione Moving school 21 e Rete nazionale Città Sane

2012/2013

PROGETTO MOVING SCHOOL 21 – TERRITORIO COMUNE 2011-13

Scuola primaria “S. G. Bosco” Canizzano – IC 3Treviso

Avviato nel 2008. Sono stati realizzati percorsi formativi e laboratori  (2011-12-13) sull’organizzazione dello spazio interno ed esterno, trasformazione partecipata del cortile scolastico, percorsi casa – scuola in autonomia e sicurezza “Scarpe Blu” (cfr “Io cittadino” che testimonia il percorso realizzato).  Nel  2011, con la partecipazione di genitori e personale della scuola, è stata installata l’OFC -Orizontal Free Climbing.  Nel 2011 e  2012 sono stati realizzati interventi di trasformazione del cortile scolastico, con la collaborazione dei genitori. Nell’anno scolastico 2012-13 lo sguardo si è allargato al territorio inteso come “bene comune” da conoscere, vivere, valorizzare.

PROGETTO “MOVIMENTO & SICUREZZA” 2011-13

Rete di scuole per la sicurezza della provincia di Treviso, INAIL, Associazione Moving School 21

Il progetto propone agli istituti e alle classi di scuole infanzia e primaria attività e strutture finalizzate all’acquisizione di abilità corporee e motorie che stimolino la creatività e la cooperazione e che promuovano l’autonomia e la sicurezza dei bambini. Sono stati realizzati corsi base e di approfondimento, in particolare per l’uso di attrezzature che favoriscono il movimento – lezioni e pause in movimento (sono stati formati oltre 100 insegnanti – scuole primaria e infanzia della provincia)
Sette plessi scolastici hanno acquisito l’attrezzatura del CIM Cantiere in Movimento, con il sostegno della Rete di Scuole per la Sicurezza, dell’INAIL e dei Comuni.  Attività di monitoraggio attraverso strumenti testati e impiegati anche in contesti internazionali.
Installazione Orizontal Free Climbing presso la scuola infanzia “Barbisan” del V Circolo di Treviso.

CARNEVALE INTERNAZIONALE DEI RAGAZZI – BIENNALE EDUCATIONAL, SEZIONE “MAGNIFICI”

Venezia, Giardini della Biennale, Padiglione Italia, 2-12 febbraio 2013

L’Associazione è stata invitata a partecipare nella sezione “I Magnifici” con rappresentanze di scuole che hanno attivato progetti Moving School 21 a Treviso e Conegliano. Installazione di attrezzature e strumenti per promuovere il movimento, la creatività e la partecipazione. Conduzione di laboratori e performance (link http://www.raiscuola.rai.it/articoli/gap-speciali-il-carnevale-internazionale-dei-ragazzi-alla-biennale-di-venezia/19511/default.aspx)

PROVINCIA DI TV – IV BANDO “LA SCUOLA VA IN CITTÀ. – CO2 + ALLEGRIA!” 2013

Attività di sensibilizzazione e formazione sui temi della mobilità sostenibile e della qualità urbana, percorsi sicuri casa scuola; redazione e assistenza bando di concorso “La scuola va in città” destinato alle scuole primarie e secondarie I grado (2010, 2011, 2012 e 2013), raccolta dati, organizzazione di seminari e incontri di formazione, realizzazione di laboratori e seminari.

Nel 2013-14 sono stati realizzati  27 laboratori di “Educazione al movimento, alla salute e alla cittadinanza attiva” presso 14 scuole della provincia di Treviso vincitrici o segnalate.

SCUOLA IN MOVIMENTO – SCUOLA PRIMARIA RUA DI FELETTO 2011-2013

Formazione insegnanti e laboratori con i bambini su: Scarpe Blu percorsi casa scuola in autonomia; lezioni e pause in movimento; test motori.

PROGETTO EUROPEO PIMMS TRANSFER – Provincia di Treviso 2010-12

(15 paesi europei) Attività: raccolta dati relativi alle scuole che hanno avviato o intendono avviare progetti pedibus-percorsi casa scuola a piedi e in bici, incontri con le delegazioni straniere interessate alla promozione della mobilità scolastica a piedi e in bici, seminari e incontri di formazione, laboratori  di sensibilizzazione sul tema della mobilità sostenibile.  RICONOSCIMENTO come best practice assegnato a ” LA SCUOLA VA IN CITTÀ” Londra, Conference Week, Barbican Centre e Bishop Centre, ottobre 2011

SEMINARIO: LA MIA SCUOLA VA IN CLASSE A – MESTRE 4 GIUGNO 2013

Seminario di buone pratiche per la costruzione di un nuovo piano di mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici – Programma europeo PUMAS

Raffaela Mulato: Moving School 21. Buone pratiche per la promozione della salute, educazione alla cittadinanza ed innovazione didattica

2014/2015

PROGETTO “MUOVITI!” SCUOLA IN MOVIMENTO E INNOVAZIONE E DIDATTICA – FONTANELLE 2014-15

2014 – Corso di formazione promosso dall’Associazione Fontanelle Incanta, dai Comuni di Fontanelle Codognè e dalle scuole primarie dei due Comuni.

2014-15 -Progetto ‘MUOVITI!’ congiunto con scuola primaria, Comune di Fontanelle e associazioni locali, finalizzato alla trasformazione e all’apertura al territorio del cortile scolastico (bando per progetti a rilevanza territoriale finanziato dal Centro Servizi Volontariato) – formazione, coordinamento scientifico, laboratori di progettazione partecipata, realizzazione partecipata in autocostruzione certificata.

PROGETTO “I LUOGHI ALLE PERSONE” RIVITALIZZAZIONE DEL CENTRO STORICO (2015)

Laboratorio urbano partecipato  promosso dal Comune di Treviso con Associazione3viso3, Azienda ULSS 9, Rete Lasciamo il segno e Moving school 21 per la riqualificazione di spazi pubblici. Animazione urbana, workshop, outreach, ascolto attivo, planning for real aperti alla cittadinanza.

CONVEGNO NAZIONALE “OUTDOOR EDUCATION. L’educazione SIcura all’aperto- Progettare gli spazi esterni”, Bologna 14 novembre 2015

Convegno promosso dal Comune di Bologna con Università Alma Mater, RIESCO, Rivista Infanzia, Fondazione Villa Chigi, IES è Bologna.

Come pensiamo lo spazio esterno nelle nostre istituzioni educative? E che cosa significa assumerlo come ambiente di apprendimento? Da queste domande nasce il tema del 3° convengo nazionale sull’Outdoor education, con l’intento di investire gli spazi all’aperto di nidi e scuole dell’infanzia di progettualità che li rendano suggestivi e ricchi di potenzialità educative. L’ambiente esterno come spazio vissuto e non residuale, luogo dove i campi d’esperienza trovano specifiche declinazioni attive.

Intervento MS21: “L’aula è fuori! Il KMQ Kilometro Quadrato Educativo”

CONVEGNO INTERNAZIONALE “IL BAMBINO E LA CITTA. IL PICCOLO FLANEUR”, Bologna 7 maggio 2015

Il convegno ha messo a confronto, con l’intervento di esperti provenienti da varie parti del mondo, atteggiamenti educativi, culture, civiltà in un approccio interdisciplinare sul cammino di una nuova civiltà urbana. Intervento MS21: “Abitare la città. Children in the city – growing up in activated spaces”.

CORSO POST-LAUREAM IUAV “AZIONE LOCALE PARTECIPATAE SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE” – 7 febbraio 2015

Docenza “ABITARE  LA SCUOLA E LA CITTA’. Interazioni tra istituzioni  e cittadinanza per migliorare la qualità negli spazi di vita di bambini e adulti

Laboratorio “La partecipazione di bambini, adulti, istituzioni locali nella progettazione a scala di quartiere e urbana” con Raffaela Mulato e Stephan Riegger

MUOVIAMOCI E GIOCHIAMO NEGLI SPAZI URBANI

11 settembre 2014 Loggia dei Cavalieri e piazze adiacenti.

Nell’ambito della Settimana dello Sport e della Consapevolezza (Treviso, 9-14 settembre) la rete trevigiana per l’attività fisica “Lasciamo il Segno” ha organizzato l’evento “MUOVIAMOCI E GIOCHIAMO NEGLI SPAZI URBANI”, con giochi in piazza per e con i bambini, passeggiata fotografica per la città, writers, test per la forma fisica, workshop sugli spazi urbani.
MS21 ha curato le attività di gioco e animazione urbana e ha condotto un workshop, assieme ad ACP – Associazione Culturale Pediatri e a 3Viso3 La città vive con me.

CORSO DI FORMAZIONE “SCUOLA IN MOVIMENTO” 21 e 25 novembre 2014

Corso promosso da ULSS 7, rivolto a insegnanti delle scuole infanzia e primarie (hanno partecipato 11 istituti con sede nei Comuni di pertinenza dell’ULSS 7). Sperimentazione delle pause attive. Sono stati affrontati, partendo dalla propria esperienza, due temi centrali per il ben-essere di allievi e insegnanti: come rimediare ai fattori di disturbo ‘ambientale’ utilizzando al meglio gli spazi scolastici interni ed esterni (comfort climatico, ergonomia, uso degli spazi), come gestire i tempi della lezione prestando attenzione ai ritmi di apprendimento.

PROGETTO EUROPEO CITY 2012-14

“CHILDREN IN THE CITY – GROWING UP IN ACTIVATED SPACES”

Coordinato dall’IC 3 Conegliano, in partenariato con scuole di Berlino e Lleida. Sviluppato con l’associazione Moving School 21, dopo 3 anni di sperimentazione del progetto pilota MIM – I Mille in Movimento, ora in fase di completamento. La proposta nasce dall’esigenza di riflettere e valutare i progetti avviati e in corso nelle diverse realtà locali. Focus: qualità dell’ambiente scolastico, organizzazione e gestione di tempi e spazi per migliorare il ben-essere, la salute, la sicurezza, l’apprendimento – “life skills” europei  -, progettazione partecipata e cittadinanza attiva. Osservazione e monitoraggio su ‘che cosa cambia’: nell’apprendimento scolastico; nell’organizzazione e nella gestione delle attività educative e didattiche; nei rapporti con gli Enti Locali e con altri soggetti presenti nel territorio. (pubblicazioni in lingua inglese e italiana disponibile su richiesta da dicembre 2015)

PROGETTO PILOTA –  “I MILLE IN MOVIMENTO” CONEGLIANO 2009-2014

“MIM – Mille In Movimento” è un progetto dell’IC 3 Conegliano avviato nel 2009 e proseguito fino al 2014.  Il focus riguarda la trasformazione degli spazi scolastici e riqualificazione degli spazi urbani con la partecipazione diretta di bambini e abitanti, secondo il modello Moving School 21, che la scuola ha fatto proprio. Hanno partecipato insegnanti, rappresentanti del Comune, genitori e nonni. Formazione, laboratori, progettazione partecipata, animazione urbana e cantieri di

2016/2017

PROGETTO M15 – MAGAZZINI DIDATTICI 2015-16

TRA IL DIRE E IL FARE LA CITTÀ “IL RIUSO DELLE ARCHITETTURE DISMESSE” Laboratori per menti curiose e mani operose / Settembre 2015 – Giugno 2016

Progetto rivolto alle scuole primarie di Verona. Bambini, genitori, abitanti potranno contribuire a far rivivere e dare un senso nuovo alla grande area degli ex Magazzini Generali. Il tema del riuso riguarda gli spazi, ma anche i materiali con i quali i bambini potranno fare esperienza, esprimere la loro creatività, dare corpo alle loro idee. Formazione, visite guidate, laboratori creativi e progettuali, concorso di idee.

www.m15verona.it; www.facebook.com/M15verona

GIOCARE IN SICUREZZA, GIOCARE IN SALUTE. BAMBINO SICURO? La dimensione pedagogica del rischio nelle esperienze all’aria aperta, Aosta, dicembre 2017

Giocare in sicurezza: la Risk Literacy nelle attività di gioco non strutturate e nelle istallazioni auto costruite – intervento di Paolo Giordano

Per svilupparsi in maniera sana i bambini hanno bisogno di muoversi, di costruire scenari, di vivere storie: in pratica hanno bisogno di giocare. Occorre quindi costruire spazi adeguati alle attività di gioco che garantiscano sicurezza e opportunità di crescita. Linee di progetto sviluppate negli ultimi anni: giochi per la promozione del movimento  esemplificativi dell’attività di fornitura di giochi e formazione degli operatori e il processo di progettazione partecipata per la trasformazione dei cortili scolastici come esempio dei bambini protagonisti della trasformazione dei loro spazi e dei loro giochi.

CORSO DI FORMAZIONE “SCUOLA IN MOVIMENTO E INNOVAZIONE DIDATTICA” (2015/2016)

Corso di formazione per insegnanti delle scuole infanzia e primaria promosso dal ULSS 8. Concetti, metodi e strumenti per promuovere la salute, il movimento e la qualità degli spazi educativi e urbani con la partecipazione attiva dei bambini. Pratiche di movimento e apprendimento attivo negli spazi interni ed esterni della scuola. (novembre 2015-febbraio 2016)

CORSO DI FORMAZIONE “MOVIMENTO, SALUTE E SICUREZZA A SCUOLA” (2015/2016)

Corso di formazione per insegnanti delle scuole infanzia e primaria promosso dalla Rete di Scuole per la Sicurezza. Scuola in movimento indoor outdoor; insegnamento, apprendimento, rendimento,  movimento e sicurezza; strumenti per l’azione educativa e didattica; introduzione del movimento nella pratica quotidiana in classe: aula dinamica (preparazione dello spazio-aula con i bambini in relazione alle attività); micro pause in movimento e/o di relax in aula; pause in movimento durante la ricreazione; attività ludica e motoria e rendimento scolastico, atmosfera, salute. (novembre 2015-febbraio 2016)

2018/2019

PROGETTO PAUSE ATTIVE SCUOLA IN MOVIMENTO 2016-2019

Corsi di formazione  in partenariato con ULSS 2 Dipartimento di prevenzione (dal 2016/17 al 2018/19).

Formazione rivolta agli insegnanti della scuola primaria (e infanzia) per comprendere l’importanza del movimento per la salute e l’apprendimento, sperimentare pause attive e lezioni in movimento, uso dinamico degli spazi e inserire nella programmazione educativa e didattica pratiche di movimento quotidiano. Monitoraggio annuale (da quest’anno triennale) sugli esiti dell’attività.

Corsi di formazione in collaborazione con ULSS 1 – 3 – 6 (2017/2018)

PROGETTO PARCO URBANO DI DOSSON (2019)

Percorso di ascolto e interazione con la cittadinanza e la scuola passeggiate con i cittadini, Mappa di Gulliver, laboratori con le scuole: i risultati faranno parte della definizione degli interventi di progetto dell parco.

CARTA DI TORONTO: PROGETTO LOCALE “LASCIAMO IL SEGNO” 2012-18

L’associazione è partner della rete locale “Lasciamo il segno” per la promozione dell’attività motoria. I partner hanno sottoscritto la Carta di Toronto. Nel 2013 è stato presentato il compendio di progetti ideati nei tavoli di lavoro coordinati dall’ULSS 9. L’associazione ha partecipato al tavolo di lavoro “Urbanistica accessibile”, curando in particolare un progetto di valorizzazione e apertura alla fruizione pubblica dei cortili scolastici e di spazi pubblici in tempo extrascuola. A settembre 2014 ha organizzato con ULSS 9 Dipartimento di promozione alla salute, 3viso3 e ACP “Muoviamoci e giochiamo negli spazi urbani”. Sono stati realizzati incontri di formazione a operatori dell’ULSS 9 e della Cooperativa COMUNICA. Dal 2016 collabora con ULSS 2 Dipartimento di prevenzione.

CRESPANO URBAN PLAYGROUND Percorso gioco tra micro-giardini (2018)

Incontro pubblico di presentazione del progetto curato da Salvatica.

Intervento MS21 su KM2Edu Kilometro Quadrato Educativo per una città giocabile (4 maggio 2018) relatori Raffaela Mulato, Stephan Riegger, Paolo Giordano

FESTIVAL DELLA COMUNITA’ EDUCANTE, Faenza 2018

Seminario SCARPE BLU, come muoversi in città in autonomia e sicurezza (7 aprile 2018) conduzione di Raffaela Mulato e Stephan Riegger

2020/2021

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI “SCUOLA IN MOVIMENTO E INNOVAZIONE DIDATTICA – TEMPI E SPAZI” (pause attive, riqualificazione spazi scolastici, ambiente urbano accessibile, km2edu – kilometro quadrato educativo) settembre 2020-dicembre 2021

Primo corso di formazione teorico-pratico rivolto ad operatori di ATS MILANO AREA METROPOLITANA (crediti ECM) e a insegnanti esperti dell’IC “Rinascita” (completata a dicembre la parte teorica, si prosegue nel 2021 con un lavoro sul campo che porterà alla nascita di scuole pilota quali punti di riferimento per il territorio metropolitano e regionale). Valutazione finale dei partecipanti che hanno redatto un project work sui temi affrontati nel corso teorico-pratico.

 

CANTIERE IN MOVIMENTO – CIM, SILEA (TV) (2021)

Formazione docenti della scuola primaria “Cornaro” di Sant’Elena di Silea (TV) per l’utilizzo ludico e didattico del Cantiere in Movimento – strumento per la promozione della salute.

 

“CORTILANDO” – PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE DEL PLESSO “B. MARCELLO”, SELVAZZANO (PD) (2020-21)

Formazione docenti per l’uso e la trasformazione del cortile scolastico come spazio educativo e ludico intelligente.

 

2020-2021

PROGETTO MANUALE EDUCAZIONE OUTDOOR, PISA (2021, in corso)

Realizzazione per la zona pisana di un manuale d’uso in sicurezza di attrezzature naturali e autocostruite outdoor e per la creazione di spazi stimolanti e intelligenti, nei giardini dei servizi e delle scuole per l’infanzia, e percorso formativo di diffusione dei contenuti del manuale.

 

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI “SCUOLA IN MOVIMENTO E INNOVAZIONE DIDATTICA – TEMPI E SPAZI” (pause attive, riqualificazione spazi scolastici, ambiente urbano accessibile, km2edu – kilometro quadrato educativo) 2020-2021

Primo corso di formazione teorico-pratico rivolto ad operatori di ATS MILANO AREA METROPOLITANA e a insegnanti esperti dell’IC “Rinascita” (completata a dicembre la parte teorica, si prosegue nel 2021 con un lavoro sul campo che porterà alla nascita di scuole pilota quali punti di riferimento per il territorio metropolitano e regionale).

 

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI “SCUOLA IN MOVIMENTO E INNOVAZIONE DIDATTICA – TEMPI E SPAZI” (pause attive, riqualificazione spazi scolastici, ambiente urbano accessibile, km2edu – kilometro quadrato educativo) 2019-2020-2021

Primo corso di formazione teorico-pratico rivolto ad operatori delle ULSS1 Dolomiti (BL) e 2 (TV) e ad esperti-consulenti delle ULSS ambito promozione salute (la parte pratica verrà ripresa non appena si uscirà dalla pandemia da Covid-19.

 

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEI CORTILI SCOLASTICI DI SCUOLE INFANZIA E PRIMARIE – COMUNE DI BELLUNO 2019-2021

Corsi di formazione e laboratori di progettazione e realizzazione partecipata con i bambini e gli attori coinvolti per la trasformazione dei cortili scolastici e dell’intorno delle scuole con il Km2Edu – kilometro quadrato educativo (scuole infanzia Mur di Cadola e Sopracroda).

Integrazione del progetto con il protocollo “Ri-aprire le scuole” per una riorganizzazione e riqualificazione degli spazi interni ed esterni delle scuole come risposta efficace in tempi di pandemia (scuola pilota –scuola primaria di Mussoi BL).

 

PROGETTO SCUOLA IN MOVIMENTO – CORTILI SCOLASTICI 2017-2020

Corsi di formazione e laboratori di progettazione partecipata per la riqualificazione dei cortili scolastici  in collaborazione con ULSS 1 e 2 e Comuni di appartenenza delle scuole

Corsi di formazione e laboratori di progettazione partecipata con i bambini e gli attori coinvolti per la trasformazione dei cortili scolastici  – scuole primarie del Veneto – Monastier, Maserada sul Piave, Dosson, Casier, Ponte di Piave, Valle di Cadore,  Pedavena-Feltre, Belluno-Arten (a.s. 2017/2018 e 2018/2019), scuole primarie e infanzia Belluno (2019/2020/2021).

 

CORSO DI FORMAZIONE “SCUOLA IN MOVIMENTO E PAUSE ATTIVE” AUSL EMILIA ROMAGNA-RIMINI 2019-2020

Formazione rivolta ad operatori AUSL e a insegnanti della scuola primaria (e infanzia) per comprendere l’importanza del movimento per la salute e l’apprendimento, sperimentare pause attive e lezioni in movimento, uso dinamico degli spazi e inserire nella programmazione educativa e didattica pratiche di movimento quotidiano.

 

OPENPIAVE – PROGETTO PER IL RIUSO DEL COMPLESSO IMMOBILIARE E CASERMA PIAVE (dal 2015, in corso)

Promozione del percorso partecipato. Collaborazione con IUAV Corso post lauream ALPSUS all’organizzazione e conduzione del laboratorio urbano partecipato (OST) “Come rendere partecipate le decisioni sul futuro dell’ex caserma Piave? Percorsi, soggetti e possibili sperimentazioni” – 21 febbraio 2015, sull’ex Caserma Piave in avvio del processo di progettazione partecipata.

Partecipazione ai gruppi di lavoro, collaborazione alla conduzione di laboratori e workshop nel corso degli eventi e delle attività di interazione e ascolto, interventi formativi. (febbraio-dicembre 2015)

 

Progetto MAB – Magazzino Bambini. Centro del Gioco Attivo (in corso)

 

OFC – ORIZONTAL FREE CLIMBING (2010 – 2021)

Progettazione e installazione di OFC – Arrampicata orizzontale indoor e outdoor in scuole di Berlino, Amburgo, Belluno (scuole primarie Sant’Antonio in Tortal, Mussoi), Camposampiero (PD), Treviso (scuole infanzia e primarie), Conegliano (TV), Rua di Feletto (TV), Fontanelle (TV), Dosson (TV), Maserada (TV), Paese (TV), Castagnole (TV), Ponte di Piave (TV), con la partecipazione di allievi e genitori volontari (anni 2010/21).

 

AZIONE LOCALE PARTECIPATA E SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE – CORSO POST LAUREAM, ora MASTER “PROPART”

Università IUAV di Venezia, 2010 – 2021

Docenze sul tema: Interazioni tra istituzioni e cittadinanza sulla qualità della vita nella scuola e nella città, Raffaela Mulato, Stephan Riegger – Laboratori: Progettare con bambini e adulti – con la partecipazione di insegnanti e tecnici comunali che hanno portato le loro esperienze

2022/2023

PUBBLICAZIONE LIBRO “PRONTI? FACCIAMO UNA PAUSA!” LA MERIDIANA, ottobre 2022

Autori: Raffaela Mulato, Stephan Riegger. Contributi MS21 di Iolanda Contin, Giovanni Gallo e Nerina Romano.

I concetti di “Scuola in Movimento” e di “Pause Attive” stanno assumendo sempre maggiore importanza nel contesto della scuola italiana. Le Pause Attive sono state anche riconosciute per la loro efficacia dal Ministero della Salute che ha aggiornato le Linee di indirizzo sull’attività fisica del 2019, definendole “preziose opportunità per aumentare i livelli di attività fisica sia all’interno che all’esterno della classe” con ricadute positive sull’apprendimento. Le proposte contenute nel libro sono legate a conoscenze ed esperienze pedagogiche già largamente sperimentate in tutta Europa. Per imparare, concentrarsi e crescere sani a scuola occorre fare movimento, programmare momenti di Pausa Attiva ogni giorno anche all’aperto. Sono proposte che riguardano la fascia di scuola dell’infanzia e della primaria ma, per la prima volta, si rivolgono anche alla scuola secondaria di primo grado coprendo la fascia di ragazzi e ragazze generalmente esclusa da percorsi ed esperienze didattiche in movimento. Fare della propria scuola una “Scuola in Movimento” è un investimento strategico. Il modo coraggioso e anche necessario per cambiare la scuola mettendo al centro i ragazzi e le ragazze.

 

PROGETTO “FRECCIA AZZURRA” (2022-23, in corso)

La Freccia Azzurra deve il suo nome all’omonimo testo di Rodari e la sua architettura alla poetica dell’autore, che ci racconta della corsa di un fantastico treno sui binari della solidarietà e dell’amicizia, superando barriere sociali e culturali che si traducono in esclusione e marginalità, sopratutto in contesti urbani degradati o a rischio elevata criminalità come quelli scelti per il progetto. La Freccia Azzurra persegue il duplice obiettivo di garantire ai minori un contesto protetto che favorisca loro la crescita e lo sviluppo individuale in un clima sereno, garantendo relazioni stabili e benessere, quali elementi fondamentali che in contesti come quelli d’intervento tendono a mancare con sempre maggior frequenza, per sfociare in un inasprimento di condizioni socio urbane già fortemente degradate.

 

EUMOVE PROJECT – LET’S MOVE EUROPA (2021-23, in corso)

Progetto europeo Erasmus+ in partenariato (6 paesi europei) mirato a realizzare una serie completa di strategie e risorse per consentire alla comunità educativa di promuovere sani stili di vita: EUmove smartphone app, Lezioni e Pause in movimento, Unità di apprendimento sugli stili di vita sani (elaborate da MS21 con team Università di Bologna), Guida alla camminabilità, kit per genitori, scuole (docenti e dirigenti scolastici. https://eumoveproject.eu/risorse

 

PUBBLICAZIONE MANUALE EDUCAZIONE OUTDOOR: “EDUCARE CON LA NATURA” – VOL. I-II (2022)

Pubblicazione per la zona pisana di un manuale d’uso in sicurezza di attrezzature naturali e auto-costruite outdoor e per la creazione di spazi stimolanti e intelligenti. Contributi di Giovanni Gallo (salute e natura – vol. I – http://www.credzonapisana.it/wp-content/uploads/2019/04/Pisa_2021_EduCare-Vol.1.pdf) , Paolo Giordano (giocare in natura, sicurezza, trasformazione spazi, autocostruzione – vol. II) http://www.credzonapisana.it/wp-content/uploads/2019/04/Pisa_2021_EduCare-Vol.1.pdf 

 

MASTER “PROPART” – CORSO TEMATICO “LA CITTA’ DEI BAMBINI E DELLE BAMBINE”. Università IUAV di Venezia (giugno 2022)

Seminari e laboratori condotti da Raffaela Mulato, Stephan Riegger, Paolo Giordano con la collaborazione di Emanuela Martin e Iolanda Contin per MS21. Temi: innovazione delle pratiche didattiche, spazi educativi e spazi di vita dei bambini, disegno e uso creativo degli spazi della città, inclusione delle nuove generazioni nella costruzione di scelte collettive. Contributo di CNR Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione con Marica Notte e Daniela Renzi – Progetto internazionale La città dei bambini e delle bambine.

 

CONVEGNO in Festa – Comunità attive… un bilancio per rilanciare! Manta (CN) (settembre 2022)

Il convegno è stato mosso due differenti motivazioni: fare un bilancio sul progetto Comuni allo Specchio, Muoversi è Social: percorsi di prevenzione, partecipazione e sani stili di vita (2018-2020) e rilanciare proposte per il prossimo futuro, confrontandosi con altre esperienze e saperi alla ricerca di buone pratiche sviluppate da operatori, amministratori, peer e famiglie. MS21 ha presentato il progetto KM2Edu – Kilometro quadrato educativo. https://www.dors.it/documentazione/testo/202209/abstract_ms21_mulato.pdf

https://www.dors.it/documentazione/testo/202209/poster_ms21_km2.jpeg

 

SCUOLA SCONFINATA FORUM – FONDAZIONE FELTRINELLI. MILANO (settembre 2022)

Nel 2020 Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e il movimento “E tu da che parte stai?” hanno lanciato Scuola Sconfinata: un progetto che, a partire da un percorso di ricerca e ascolto nei territori italiani da Genova a Roma, passando per Napoli e Taranto, si è posto l’obiettivo di dare vita a una proposta educativa radicalmente nuova, per una scuola che torni a essere bene comune. Scuola Sconfinata Forum segna l’avvio di una nuova fase del progetto: quella che, a partire da un nucleo di priorità, intende passare alla messa in atto di pratiche e soluzioni concrete nei territori.

Partecipazione in qualità di esperti al tavolo di lavoro “Salute e Partecipazione”.

 

GLI SPAZI DEL CORTILE: USO E TRASFORMAZIONE. Percorso di progettazione partecipata nella Scuola primaria “Giotto”, Dolo (VE) (2021-22)

Realizzato nell’ambito di un progetto di rigenerazione urbana promosso da Legambiente Riviera del Brenta.

Corso di formazione e laboratori di progettazione e realizzazione partecipata con i bambini e gli attori coinvolti per la trasformazione del cortile scolastico. Realizzazione di un’arena arrampicata polifunzionale con formazione specifica per i docenti, manuale didattico e manuale d’uso e manutenzione.

 

PROGETTO MAB – MAGAZZINO BAMBINI. Spazio OPEN PIAVE, TREVISO

Nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana dell’ex caserma Piave, sono iniziati i lavori di sistemazione degli spazi che diventeranno la nuova sede dell’Associazione Moving School 21, partner di Open Piave e promotrice del processo partecipato avviato nel 2015, e Centro del Gioco Attivo (prevista ultimazione dei lavori nel 2023).

 

RIORGANIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DEGLI SPAZI INTERNI ED ESTERNI DELLE SCUOLE COME RISPOSTA EFFICACE IN TEMPI DI PANDEMIA (2020-22)

Scuola pilota: scuola primaria di Mussoi (BL). Riorganizzazione degli spazi interni alla scuola con ampliamento dell’atrio (ora ‘agorà’), realizzazione arrampicata orizzontale, progetto e realizzazione partecipata delle isole educative (Aule verdi con setting a isole).

https://www.dors.it/documentazione/testo/202206/IsoleEducative_dialogoDoRS_0622.pdf

 

PROGETTIAMO IL NOSTRO CORTILE – Scuola primaria “Don Milani” di Ponte della Priula – IC Susegana (TV) (2019-22)

Progetto partecipato di riqualificazione del cortile scolastico – formazione docenti, laboratori di ascolto e interazione, progettazione partecipata. Il progetto era stato sospeso per la ristrutturazione dell’edificio e nel periodo pandemico.

 

FESTIVAL DEL GIOCO PADOVA – Seminario MS21: “PROGETTARE SPAZI E PERCORSI” (marzo 2022)

Viaggio nel tempo e nello spazio, a partire dalle proprie esperienze d’infanzia. Messa in gioco negli spazi interni ed esterni del luogo che ci ospita sperimentando attività di gioco, movimento e creatività.

Esperienze di progettazione e realizzazione partecipata e lavoro finale di gruppo esposto in giardino. (pubblicazione degli atti in corso)

 

PAUSE ATTIVE: UNA STRATEGIA DI INTERVENTO CONTRO LA SEDENTARIETÀ PER SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE. ESPERIENZE A CONFRONTO, Roma Foro Italico (febbraio 2022)

Convegno nazionale con Istituto Superiore della Sanità, MIUR, Agenzie per la salute, Università.

Le linee di indirizzo sull’attività fisica per le differenti fasce di età, pubblicate in Italia nel 2019 dal Ministero della Salute, hanno indicato le pause attive tra gli interventi da proporre a scuola per promuovere e facilitare l’attività fisica nei bambini e nei ragazzi. Il Gruppo di Scienze Motorie per la Salute (GSMS) della Società Italiana di Igiene, che da più di un decennio opera nell’ambito della promozione del movimento ai fini del mantenimento/miglioramento della salute in tutte le fasce di età, ha promosso il modello delle pause attive, auspicandone un’ampia diffusione nelle scuole.

Partecipazione alla tavola rotonda conclusiva di Stephan Riegger e Raffaela Mulato per MS21.

 

 ORIZONTAL FREE CLIMBING OFC – ARENA ARRAMPICATA – scuole infanzia di Amburgo e Spandau (giugno 2022)

Installazione di due arrampicate orizzontali OFC a parete (ambiente indoor e parete esterna della scuola) in collaborazione con MS21 Germania.

 

GIOCARE CON LA NATURA – TRASFORMARE SPAZI IN SICUREZZA. REGGIO CHILDRN, Scuola infanzia “Allende”, Reggio Emilia (giugno 2022)

Incontro di formazione al gruppo di coordinamento di scuole infanzia di RE (educatrici e atelieristi) condotto da Paolo Giordano, esperto MS21 in tema di autocostruzione, sicurezza, dichiarazione di conformità di installazioni outdoor. Visita del giardino con la guida dell’atelierista Stefano Sturloni.

 

ORIZONTAL FREE CLIMBING OFC – ARENA ARRAMPICATA. Scuola primaria “Collodi” IC 5 TREVISO (TV) (giugno-ottobre 2022)

Installazione dell’arrampicata orizzontale OFC in una struttura autoportante ottagonale nel giardino della scuola primaria “C. Collodi” – IC 5 Treviso. L’installazione è stata realizzata con l’aiuto di genitori e bambini della scuola.

Formazione dei docenti, manuale didattico, manuale d’uso e manutenzione, dichiarazione di conformità.

Realizzazione con contributo del Comune di Treviso alla scuola come riconoscimento per il concorso “Ama il tuo quartiere”.

Moving School 21 è partner del Patto Educativo di Comunità promosso dall’istituto scolastico.

Lo Staff

Nel gruppo sono presenti competenze di urbanistica, bioarchitettura, pedagogia, psicologia, scienze della formazione, scienze motorie, salute, mobilità stradale, che convergono nella costruzione di progetti integrati per promuovere la salute, la qualità della vita nella scuola e nella città, quali ambienti di apprendimento di costruzione di una cittadinanza attiva.

Raffaela Mulato

Raffaela Mulato

Urbanista

Sono (stata) urbanista e docente per molti anni. Credo nelle utopie concrete. Per questo mi sono avventurata dal 2002 in un percorso di ricerca sul campo che ha portato allo sviluppo del modello di Moving School 21. Curo la progettazione di interventi di azione locale partecipata e i progetti di formazione MS21.

STEPHAN RIEGGER

STEPHAN RIEGGER

Docente Humboldt Universitat Berlin

Sono uno dei fondatori di Moving School 21. Amo le sfide e mi diverto a sviluppare strumenti innovativi per promuovere la salute e favorire il movimento quotidiano e gli apprendimenti. Svolgo attività di consulente e formatore nel campo della pedagogia e della progettazione di cortili scolastici e parchi urbani accessibili e giocabili.

IOLANDA CONTIN

IOLANDA CONTIN

Mestra

Ho accompagnato per molti anni bambine e bambini nel bosco delle conoscenze, leggendo insieme il presente per costruire un futuro migliore. Ho incontrato Moving School 21 nella mia attività didattica sperimentando pause attive e lezioni in movimento.

PAOLO GIORDANO

PAOLO GIORDANO

Architetto (1963-2022)

Cerco di essere sempre l’adulto che avrei voluto incontrare da giovane. Progetto dopo aver ascoltato, costruisco giochi e installazioni realizzandoli insieme a bambini e adulti. Cerco il legame tra pedagogia e architettura e soluzioni innovative nell’organizzazione sia degli spazi interni ed esterni della scuola che di quelli urbani.

SILVIA VEDOVELLI

SILVIA VEDOVELLI

Architetto

Dal 2010 faccio parte di Moving School 21, dopo aver frequentato il Master ProPart presso l’Università IUAV di Venezia. Mi occupo di progettazione partecipata, in particolare cerco di tradurre e rendere fattibili idee e proposte di bambini e adulti.

NERINA ROMANO

NERINA ROMANO

Biodanza e attività ludico-sportive

La vita è movimento, esploriamo insieme divertendoci. Creiamo nuovi equilibri per crescere in un ritmo comune. Con Moving School 21 mi occupo in particolare della formazione per l’uso degli strumenti che promuovono il movimento.

EMANUELA MARTIN

EMANUELA MARTIN

Mestra

Insegno da 36 anni e da almeno 10 anni collaboro con Moving School 21. Ho portato il modello MS21 nella mia scuola, innovando la didattica e migliorando tempi e spazi, dall’aula al cortile fino al contesto urbano.

MARTINA POIANA

MARTINA POIANA

Architetto - Creative Designer

Quello che amo davvero fare è comunicare in modo creativo attraverso le immagini. Con un approccio multidisciplinare e l’immaginazione traduco contenuti e progetti in linguaggio grafico e visivo.

LUIGI MICACCIO

LUIGI MICACCIO

ROBERTA GALLINA
GIOVANNI GALLO
SARA REOLON

I nostri Amici

Una rete di esperti ma sopratutto di amici con cui ci confrontiamo in un processo di scambio di esperienze e di crescita continua. Ma i nostri amici sono soprattutto amici.

Area Scientifica
  • Valter Baruzzi, pedagogista e artista, già direttore scientifico di CAMINA, Bologna
  • Giovanni Gallo, medico, esperto politiche di promozione della salute
  • Paolo Giordano, architetto esperto processi partecipativi e bioarchitettura, Treviso
  • Raffaela Mulato, docente di geografia e urbanista, esperta processi partecipativi, Treviso
  • Stephan Riegger, Humboldt Universität Berlin, Berlino
Area Pedagogica
  • Valter Baruzzi, pedagogista
  • Roberto Farnè, Università Alma Mater Studiorum Bologna, presidente LUNGI, Bologna
  • Margherita Garzya, pedagogista, Trieste
  • Daniele Novara, pedagogista, direttore CPP Centro Pedagogico per la Pace
  • Ludovica Scarpa, IUAV Venezia e Scuola italiana di Competenze Sociali, Grosseto e Venezia
Area Comunicazione
  • Renzo Bonan, Archimatica.net, Treviso
  • Martina Poiana, architetto, graphic design
  • Lora Zanarini, pubbliche relazioni e progetti europei
Area Didattica
  • Iolanda Contin, laureata in Scienze dell’educazione, insegnante scuola primaria
  • Chiara D’Incà, insegnante  scuola primaria Mussoi (BL)
  • Michela Famoi, insegnante scuola primaria, referente Moving School 21 scuola primaria Mussoi (BL)
  • Clara Fonda, insegnante, team educazione sicurezza SIRVEISS
  • Emanuela Franzin, insegnante, III Circolo Conegliano (TV)
  • Emanuela Martin, insegnante scuola primaria, referente Moving School 21 IC Casier TV
  • Angiola Marchiori, insegnante, III Circolo di Conegliano (TV)
  • Linda Sartorelli, insegnante scuola infanzia “Barbisan” (TV)
  • Josette Tamponi, educatrice nido comunale, Conegliano (TV)
  • Franca Venturato, insegnante, IC Trevignano (TV)
Area Motoria
  • Andrea Ceciliani, Prof. ordinario Dip. Scienze per la Qualità della Vita, Università Alma Mater Studiorum Bologna
  • Laura Dall’Olio, Prof. associata Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Università Alma Mater Studiorum Bologna
  • Gisella Lorenzon, psicomotricista, Torino
  • Sofia Marini, Professoressa a contratto Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita – Università Alma Studiorum di Bologna
  • Alice Masini, Dottore di ricerca Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie – Università Alma Studiorum di Bologna
  • Manuela Mulato, insegnante, esperta educazione motoria, immagine, teatro, Treviso
  • Claudia Pivato, esperta attività motorie e yoga educativo, Treviso
  • Nerina Romano, esperta attività motorie e biodanza, Treviso
Area Partecipazione
  • Sara Bondesan, architetto, Padova
  • Roberta Gallina, sociologa, dottore di ricerca Università Bicocca, Milano
  • Paolo Giordano, architetto, Treviso
  • Andrea Mariotto, Università IUAV di Venezia
  • Raffaela Mulato, urbanista, Treviso
  • Martina Poiana, architetto, Londra
  • Giovanna Quarto, architetto e insegnante, Treviso
  • Sonia Sorgon, urbanista, San Donà di Piave
  • Silvia Vedovelli, architetto e insegnante, Treviso
  • Mario Bellinzona, LAQUP, Torino
Area Salute
  • Elizabeth Bakken, AUSL della Romagna – Rimini
  • Carla Barzanò, dietista, formatrice, giornalista, Berlino, Milano
  • Cristina Cassatella, ATS Milano
  • Flavia Campigotto, ULSS 1 Dolomiti
  • Erika Rosa Cappelletti, ATS Milano
  • Nicoletta De Marzo, ULSS 1 Dolomiti
  • Giovanni Gallo, ULSS 2 Treviso
  • Nicola Iannaccone, ATS Milano
  • Alberto Lovat, ULSS 1 Dolomiti
  • Manuela Mazzetto, ULSS 2, Treviso, Lasciamo il segno, Carta di Toronto
  • Tiziana Menegon, ULSS 2, Treviso, Promozione Salute
  • Susanna Morgante, ULSS 20 Verona
  • Gianna Piovesan, ULSS 2
  • Mauro Ramigni, ULSS 2 Treviso
  • Giacomo Toffol, Responsabile Gruppo “Pediatri per un mondo possibile” ACP Associazione Culturale Pediatri
Area Istituzioni
  • Università di Venezia IUAV dP Corso post lauream Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile, ora Master ProPart
  • Grun Macht Schule, Berlino, Germania
  • LUNGI – Libera Università del Gioco, Bologna
  • ISGA – International School Grounds Alliance
  • Rete Lasciamo il Segno, Treviso
  • Università Alma Mater Studiorum Bologna
  • ATS Milano
  • ULSS 2 – Promozione salute
  • ULSS 1 Dolomiti – Promozione salute
  • Provincia di Treviso, Ufficio Mobilità Sostenibile – Paola Gallina
  • FBSR Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso
  • Rete di scuole per la Sicurezza della provincia di Treviso
  • Biennale Educational, Venezia
Area Internazionale
  • Manfred Dietzen, Senato di Berlino, Amm. Scolastica Reg. dip. “Grün-macht-Schule”, Berlino
  • Anette Kuhlig, Unfallkasse/Cassa infortuni, Berlino
  • Jürgen Liepe, Freie Universität Berlin, Germany *
  • Stephan Riegger, Humboldt Universität Berlin, Germany *

Una rete di collaborazioni

Della nostra rete fanno parte Aziende Sanitarie con i loro dipartimenti di prevenzione: del Veneto, della Lombardia, dell’Emilia Romagna e della Toscana
Collaboriamo con scuole di ogni ordine e grado, dal nido all’università, in Italia e all’estero.
Facciamo parte di una diffusa rete di ricerca nel campo della promozione della salute e della didattica a livello nazionale ed europeo.
Partecipiamo con entusiasmo alle iniziative di Associazioni, Comitati, gruppi spontanei di cittadini che hanno a cuore la loro comunità.